Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Usi e consuetudini negli alberghi

Prezzo di pensione

Il prezzo di pensione viene praticato per periodi non inferiori ai tre giorni. Per i periodi inferiori ai tre giorni sono applicati i prezzi "alla carta" relativi ai singoli servizi (camera e pasti). In questo ultimo caso, però, se i pasti consumati sono quelli previsti dal menù del giorno, vanno conteggiati secondo le tariffe denunciate ai sensi di legge all'Amministrazione Provinciale.
I prezzi si intendono comprensivi di imposta sul valore aggiunto (IVA).
Il prezzo del solo pernottamento si intende per camera al giorno, mentre il prezzo di mezza pensione o pensione completa si intende per persona al giorno.

Decorrenza del prezzo di pensione e computo dei giorni di permanenza

Il prezzo di pensione decorre dal pranzo e termina con la prima colazione del mattino del giorno successivo. La camera quindi dovrà essere lasciata libera entro le ore 10:00 del giorno di partenza del cliente. I giorni di pensione si computano dal giorno di arrivo sino al giorno antecedente quello di partenza. L'arrivo degli ospiti in albergo (check in) è possibile dalle ore 13:00 in poi. Per i soggiorni inferiori a tre giorni di prenotazione, è previsto un supplemento sulla tariffa fino al 25%.

Addebiti relativi ai pasti

Gli ospiti, che hanno prenotato in pensione completa, possono pranzare dal giorno di arrivo e terminano la vacanza con la colazione del giorno di partenza. Nel trattamento di pensione il gestore non pratica riduzioni per i pasti consumati fuori dell'albergo. I pasti consumati fuori dai locali a tale uso destinati e fuori dagli orari fissati, danno luogo a un supplemento di prezzo.

Pagamento del trattamento di pensione e di alloggio

Il pagamento del conto avviene per contanti, assegni o carta di credito su presentazione di nota alla fine di ogni settimana.

Vista sul mare

La dizione "vista sul mare" significa che la camera guarda direttamente sul mare.
Pagamento del trattamento di pensione e di alloggio
Il pagamento del conto avviene per contanti, assegni o carta di credito su presentazione di nota alla fine di ogni settimana.

Vista a mare

La dizione "vista a mare" significa che dalla camera è possibile la vista, sia pure limitata, del mare.

Prenotazioni

L'albergatore non può rifiutare la camera a nessuno a meno che:

  •  l' albergo sia al completo;
  •  il cliente rifiuti di esibire un documento d'identità.

L'albergatore è tenuto a comunicare a colui che prenota l'eventuale indisponibilità dei posti, o comunque l'esistenza di qualsiasi impedimento all'alloggio.
Al suo arrivo il cliente è tenuto ad esibire un documento d'identità che sarà trattenuto per il tempo strettamente necessario ad espletare le operazioni previste dalla legge.

Prenotazioni scritte

Le prenotazioni in genere sono valide solo se fatte per lettera, telegramma, fax e posta elettronica.

Prenotazioni telefoniche o verbali

Le prenotazioni in genere, fatte per telefono o verbalmente, devono essere seguite da una lettera, fax, telegramma o messaggio di posta elettronica del cliente e l'albergatore, per parte sua, deve comunicare al cliente la conferma per iscritto e con le stesse modalità sopra indicate. Per gli esercizi a carattere stagionale la prenotazione deve essere accompagnata da una caparra pari a tre giorni di pensione. Le prenotazioni esclusivamente verbali impegnano il titolare dell'esercizio solo fino alle ore 20.00 della prima giornata di prenotazione.

Prenotazioni last minute

Sono prenotazioni fatte all'ultimo momento per telefono o via e-mail, per le quali valgono le modalità per le conferme. Negli alberghi, se la prenotazione è verbale, è soggetta a tempo limite (ore 18.00 per la città - ore 20.00 per la riviera, salvo che intervengano specifiche comunicazioni da parte del cliente che avvisi di eventuali ritardi), mentre se il cliente opta per la sicurezza della prenotazione con arrivo a qualsiasi ora deve garantire con carta di credito e per iscritto.

Prenotazioni on-line

Sono sempre più numerosi i siti internet di alberghi, consorzi, agenzie, ecc. che rientrano nella tipologia di "e-commerce": in tali siti, oltre a fornire informazioni su prezzi, tariffe, offerte promozionali, o pacchetti "tutto compreso", è sempre più diffusa la possibilità di effettuare direttamente on-line la prenotazione alberghiera, concludendo così il contratto di albergo.
Generalmente la prenotazione on-line viene compiuta con la garanzia della carta di credito o autorizzazione al pagamento della caparra tramite carta di credito.

Prenotazioni annullate

Se la camera prenotata per iscritto non viene occupata dal cliente entro le ore 14.00 del giorno successivo a quello della giornata del previsto arrivo, e se nel frattempo il cliente non ha fatto giungere conferma di prenotazione, la camera si ritiene libera e la prenotazione annullata.

Oneri del cliente per inadempienze contrattuali

Il cliente perde la caparra versata quando non dà seguito alla prenotazione, e quindi non si presenta all'albergo per occupare i locali che gli erano stati riservati.
In caso di impossibilità del cliente a rispettare la prenotazione per gravi motivi documentati, l'albergatore trattiene la caparra a titolo di acconto per un soggiorno successivo da concordare tra le parti.
In caso di partenza anticipata del cliente -fatta esclusione per i casi di forza maggiore documentati e i casi di colpa attribuibili all'albergatore o ai suoi preposti- l'albergatore può annullare le eventuali offerte e promozioni e, in caso di soggiorno inferiore a tre giorni, può applicare i prezzi alla carta per le prestazioni fornite.
A risarcimento del danno procurato all'albergatore è previsto, in via di transazione, il versamento di un indennizzo pari al prezzo della camera per il numero di giorni mancanti alla fine del soggiorno -fino ad un massimo di tre giorni- oltre al pagamento dei servizi fruiti. In tal caso la caparra va detratta dal prezzo finale.
Qualora la camera sia stata nuovamente prenotata nel periodo coperto dal pagamento dell'indennizzo, tale somma potrà essere rimborsata al cliente inadempiente.

Animali

Gli animali non sono ammessi di norma negli esercizi alberghieri.

Pasti

I clienti non possono consumare, durante i pasti, cibi e bevande di alcun genere, acquistati fuori dall'esercizio.

Parcheggi

L'albergatore che fornisce il parcheggio per le macchine dei clienti, non risponde dei danni o furti subiti dal cliente per la sua macchina. Se invece per tale servizio di parcheggio il cliente corrisponde all'albergatore un compenso, questi risponde dei danni o furti subiti dalla macchina del cliente.

Reclami e controversie

Le controversie fra datore di alloggio e ospite sono regolamentate dalle norme vigenti (leggi, regolamenti, usi e consuetudini in materia di turismo).
Eventuali reclami, relativi alla corretta applicazione dei prezzi ed alla struttura ricettiva possono essere presentati, assieme all'eventuale documentazione, all'Ufficio Turismo del Comune di Cervia ed in ciascuno dei 4 Uffici I.A.T. e di Informazione Turistica, situati nel territorio comunale, che sono competenti a ricevere i reclami e trasmetterli agli uffici comunali di competenza.
Scarica qui il modulo per eventuali reclami o segnalazioni (281kb - DOC)

Sportello di Mediazione

È attivo presso la Camera di Commercio di Ravenna lo Sportello di Mediazione, uno strumento semplice e rapido, da utilizzare per la risoluzione delle controversie di natura turistica.
tel. 0544 481411 - 0544 481461 - Fax 0544 481500 e-mail: tutela.mercato@ra.camcom.it

Chiudi menu
Informazioni turistiche