Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Parco fluviale di Cannuzzo

Parco fluviale di Cannuzzo

Vasta area ad uso ricreativo e naturalistico, che si estende per oltre 3 ettari

Che cos’è

Nato grazie al progetto di recupero e valorizzazione delle aree golenali del fiume Savio, quest’area ha subito un intervento di riqualificazione tra il 2006 e il 2008 che ha consentito la creazione di ambienti favorevoli al ripristino dell’ecosistema fluviale. Il parco è stato progettato per altre due funzioni: zona ad uso ricreativo e collegamento ciclabile fra il litorale cervese e la collina cesenate.

 

Parco fluviale - mappa

Come vivere il parco

L’ampia zona di sosta, provvista di sedute ombreggiate dai boschetti di pioppi, salici e frassini e attrezzata con tavoli, panche e barbecue, favorisce la socializzazione e consente ai visitatori di godersi appieno la vista e la tranquillità di questo ambiente fluviale.
I suoi percorsi interni permettono il collegamento lungo il fiume in direzione di Cesena da una parte e verso il mare dall’altra (per ora fino a Castiglione e al Bosco del Duca d’Altemps), andando a costituire un arricchimento per l'intero tessuto cicloturistico ambientale.

Dove si trova

Tutti gli accessi al parco sono situati lungo la via Salara provinciale. Le entrate sono indicate da totem esplicativi in pietra e localizzate: a nord in vicinanza del ponte sul fiume Savio, a ovest vicino al cimitero e a est sul retro della Parrocchia Madonna Degli Angeli.

Documenti correlati

archiviato sotto:
Chiudi menu
Informazioni turistiche