Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Roberto Vecchioni

Il capanno e gli attrezzi in salina, foto @Paolo Monti

Roberto Vecchioni

Roberto VecchioniChi è

Roberto Vecchioni è nato il 25 giugno 1943 a Carate Brianza, in provincia di Milano. Lì la sua famiglia si era trasferita, da Milano, durante la guerra.
Figlio di Aldo ed Eva Vecchioni, entrambi napoletani, ha un fratello, Sergio, di due anni più giovane.
È padre di quattro figli: Francesca, avuta dal matrimonio con Irene Bozzi, Carolina, Arrigo ed Edoardo, avuti dall'attuale moglie Daria Colombo. Nel maggio 2012 Francesca lo ha reso nonno di due gemelline.

L'attività cantautorale

Il suo primo album, che si intitola Parabola, è del 1971. E' l'album che contiene una delle sue canzoni più famose, Luci a San Siro.
Il suo ultimo album, Chiamami ancora amore, è uscito nel 2011.
Nella sua carriera il cantautore ha pubblicato 25 album registrati in studio.
A questi lavori discografici si aggiungono 4 live: Camper, del 1992, Canzoni e Cicogne (2000), Il contastorie (2005), In Cantus (2009) e varie raccolte antologiche, tra cui Il capolavoro, Le ballate, Vecchioni studio Collection, contenente l'inedito Verrà la notte e avrà i tuoi occhi.
Nella sua carriera l'autore di Samaracanda e Luci a San Siro ha venduto oltre 6 milioni e mezzo di dischi.
Nel 1983 ha vinto il premio Tenco; nel 1992 il Festivalbar con il doppio cd antologico Camper, contenente l'inedito Voglio una donna.
Nel 2011 ha vinto il Festival di Sanremo e il premio della critica intitolato a Mia Martini con Chiamami ancora Amore.
Tra gli album di maggior successo: Samarcanda (1977), Per amore mio (1991) Camper (1992), El bandolero stanco (1997), Chiamami ancora amore (2011).

L'attività come autore

Prima del successo discografico e anche negli anni Settanta ha scritto canzoni per molti interpreti della musica italiana, tra cui Gianni Morandi, Ornella Vanoni, Gigliola Cinquetti, i Nuovi Angeli, Fausto Leali, Bobby Solo, Gianna Nannini, Anna Oxa, Patty Pravo.
In alcuni di questi testi sono già evidenti le tematiche presenti nella sua produzione da cantautore: la nostalgia per il passato, il tema del doppio, l'uso della storia come metafora del presente (emblematica è, a questo proposito, La battaglia di Maratona incisa nel 1968 da Lo Vecchio), con evidenti influenze del lavoro letterario di Jorge Luis Borges.

Curiosità

Nel 1971, quale tifoso dell'Inter, scrive il testo dell'inno della squadra milanese, su musica di Renato Pareti, intitolato Inter spaziale e cantato dal calciatore Mario Bertini.

L'attività come insegnante e accademico

All'attività di cantautore l'artista ha sempre affiancato quella di insegnante nei licei.
Si è laureato in Lettere antiche all'Università Cattolica di Milano nel 1968, con una tesi in letteratura latina. Nella stessa università è rimasto come assistente di Storia delle religioni prima di passare all'attività di docente di latino e greco nei licei, che ha svolto per 37 anni.
Nel 1999, sostenuto dal Ministero della Pubblica Istruzione, organizza un giro presso Università e licei d'Italia per un ciclo di conferenze sulla Storia letteraria della canzone italiana.
Ha tenuto presso varie università italiane corsi di approfondimento sulla canzone d'autore. Dal 2001 al 2003 ha insegnato alla facoltà di Scienze della Comunicazione all'Università di Torino col titolo "Forme di poesia per musica". Nel 2004-2005 è stato docente del corso di "Forme di poesia per musica" presso l'Università di Teramo.
Tiene dal 2006 un corso di lezioni dal tema: "Testi letterari in musica" all'Università di Pavia e un corso di lezioni: "Laboratorio di Scrittura e Cultura della Comunicazione" presso l'Università "La Sapienza" di Roma.
Al momento tiene il corso Testi letterari in musica all'Università di Pavia.
Nelle sua opera, è ricorrente l'intrecciarsi del proprio essere con i più svariati miti della storia, della letteratura o dell'arte, quest'ultimi presi in prestito, non tanto per descriverne le gesta, piuttosto come espediente per rappresentare una parte di sé.
Nel 1998 ha curato per l'enciclopedia Treccani la voce sulla canzone d'autore.

Roberto Vecchioni - cittadinanza onorariaL'attività come scrittore e poeta

L'insegnante e il musicista sono state le due professioni principali di Vecchioni dagli esordi fino al 1996, anno in cui è uscito, per Einaudi, il suo primo libro Viaggi del tempo immobile, se si esclude Il grande sogno, raccolta di poesie, racconti e testi per canzoni, uscito in allegato all'omonimo album.
Dopo Viaggi del tempo immobile, Vecchioni ha pubblicato altri quattro libri: Le parole non le portano le cicogne (2000), Il libraio di Selinunte (2004), Diario di un gatto con gli stivali (2006), Scacco a Dio (2009) tutti editi da Einaudi.
Nel 2007 l'artista ha pubblicato la raccolta di poesie Di sogni e d'amore. Poesie 1960-64 (Frassinelli). Nel 2008 un secondo libro di poesie: Volevo ed erano voli (ed. Pescecapone).

Altro

Tra la fine degli anni Settanta e i primi anni Ottanta, Vecchioni fu conduttore, su Antenna 3 Lombardia della rubrica Telebigino, in onda di pomeriggio per 3 ore, durante la quale aiutava a tradurre in diretta brani di latino e greco che i giovani telespettatori dovevano fare come compito per l'indomani.
Nello 1998 ha ricevuto il premio per la pace "Giorgio Pira".
Roberto Vecchioni, inoltre, è stato insignito di numerosissimi premi e riconoscimenti ricevuti, tra i quali spiccano nel 2004 la nomina a "Cavaliere Ufficiale della Repubblica" conferitagli, motu proprio, dal Presidente Carlo Azeglio Ciampi; l'Ambrogino d'oro del Comune di Milano, il premio "Scanno" per la narrativa, due premi "Tenco" alla carriera e il premio "Angelo dell'anno" per le sue attività di impegno nel sociale.
Il 30 ottobre 2010 ha partecipato ad un incontro dei giovani dell'Azione Cattolica Italiana, che la mattina in piazza San Pietro a Roma avevano incontrato il Papa. Vecchioni si esibisce nel pomeriggio a Piazza del Popolo davanti a 50.000 ragazzi.
Il 17 giugno 2011, partecipa alla manifestazione "Giochi Senza Barriere" (che si tiene da 8 anni alla Villa Comunale di Napoli), organizzata dall'associazione "Tutti a scuola" che lotta per i diritti dei ragazzi disabili. Vecchioni ha dimostrato il suo impegno nel sociale e la sua umanità partecipando all'evento e cantando alcune delle sue più emozionanti canzoni.
A ottobre 2011 diventa testimonial AISM nella campagna Una mela per vita.
Sempre nel 2011 ha realizzato per la Rai la trasmissione Tutti in classe, programma sulla storia della scuola nella Repubblica italiana.
Nel settembre 2012 è stato scelto come ambasciatore della campagna intitolata "Porta a scuola i tuoi sogni", realizzata dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e che è stata presentata a oltre 3000 studenti provenienti da tutta Italia alla cerimonia di inaugurazione dell'anno scolastico 2012-2013, lo scorso 25 settembre, nel cortile d'onore del Quirinale, davanti al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Il suo rapporto con Milano Marittima

Il professor Vecchioni trascorreva le vacanze a Milano Marittima quando era bambino insieme al padre, commerciante, alla madre, casalinga, e al fratello minore (oggi notaio).
Con la moglie Daria Colombo ha frequentato le nostre spiagge per oltre dieci anni, quando i figli erano piccoli.
Il rapporto tra Vecchioni e la città di Cervia e Milano Marittima è stato anche ampiamente promosso sugli organi di informazione in occasione del concerto del Professore organizzato a Cervia il 27 luglio 2012, proprio all'interno delle celebrazioni del Centenario di Milano Marittima.

Cosa hanno detto di lui

Ernesto Assante su La Repubblica: "Può permettersi di vincere il Festivalbar e di far coppia con i più bei nomi della nostra canzone sul palco del Club Tenco, di scrivere canzoni raffinate e suadenti, di riscrivere la storia di Orfeo ed Euridice, di citare Oscar Wilde e al tempo stesso di scherzare, cadere di tono, frequentare la canzonetta senza perdere lo spirito e la faccia".

Bibliografia

Ernesto Capasso, Roberto Vecchioni. Miti e parole di un lanciatore di coltelli, Arcana 2011
P. Jachia, Roberto Vecchioni. Le donne, i cavalier, gli armi e gli amori, Genova Frilli 2001
P. Jachia Roberto Vecchioni. Le canzoni. A cura di e con Anna Caterina Bellati, Milano, Lombardi 1992
Matteo Orsucci, Roberto Vecchioni. L'uomo che si gioca il cielo a dadi, Aliberti
Sergio Secondiano Sacchi, Voci a San Siro, Arcana

Chiudi menu
Informazioni turistiche