Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Erbe Spontanee

Erbe Spontanee

Erbe spontanee, rucola
Alla campagna dobbiamo la scoperta del gusto delle erbe selvatiche che ancora oggi sono ampiamente utilizzate ed apprezzate. Tra le più presenti sulla tavola contadina compaiono gli Strigoli o Strìgul, erba ideale specie per confezionare condimenti di pasta asciutta; l’Erba grassa o Erba grasa che veniva usata nel passato come insalata dei poveri; la Rucola o Rócla che cresce spontanea come erba selvatica e viene consumata come verdura fresca in insalata, il Gelso o Zéls che forniva una squisita qualità di more, ottima per le crostate e il Prugnolo o Prugnöl, l’arbusto dalle lunghe spine, i cui fiori hanno un leggero profumo di miele e con i suoi frutti, "prugnole", si può confezionare una marmellata di sapore molto aspro e saporito. Grazie all'esperienza dei salinari invece, anche la campagna aveva conosciuto i Liscari o Léscar, erba che cresce ai margini della salina, ottima soprattutto cotta al vapore.Agli appassionati della raccolta di erbe spontanee va detto che in pineta è concesso raccogliere in quantità regolamentate asparagi, funghi, tartufi, bacche di ginepro, more e pinoli.

archiviato sotto: , , ,
Chiudi menu
Informazioni turistiche