Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Il borgo antico racconta

Il borgo antico racconta

Una passeggiata tra le vie del quadrilatero per scoprire storia, tradizioni e personaggi della città di Cervia

Alle spalle della spiaggia, il centro storico di Cervia è meta di una passeggiata ricca di incontri

Immagina Cervia!

 

  

 Finestra sul Borgo - Ph. Archivio prima pagina

 

  Il borgo antico è un luogo tutto da scoprire. Le case dei salinari racchiudono le vie del centro, le piazze e le piazzette popolate da locali nuovi o fedeli alla tradizione marinara.
Allineate su quattro lati a comporre una sorta di mura difensive, le case sono tutt’oggi un’attrazione curiosa, ricordo di una città rifondata e messa a nuovo.  

 

 

Portone di una casa del borgoLA NUOVA CITTÀ

Come raccontano i documenti storici, Cervia Nuova venne ricostruita in vicinanza al mare per proteggere gli abitati dall’ambiente insalubre delle saline. 
Recuperati i materiali della città vecchia, si costruì poi quella nuova. Nel 1698 fu così posta la prima pietra e prese avvio il nuovo e specifico progetto. 
La città venne costruita su alte dune e con un perimetro inizialmente pensato come un quadrato di 170 metri per lato, divenuto poi rettangolare per motivi tecnici.

 

 

SULLE TRACCE DELLA STORIA

Con una passeggiata tra le vie squadrate si può assaporare e rivivere la storia. Ogni passo conduce alla scoperta del passato e delle tracce rimaste. 
Partendo dalla casse basse con piccoli portoni, le scale strette e i giardini interni, che si scorgono dietro le cancellate, si arriva al centro del quadrilatero. 
Qui si trovavano i palazzi più importanti, di nobili e signori, i luoghi del potere secolare, oggi sede del Comune, e quello del potere religioso.

 

 

 

 

Un angolo del borgo

GLI ABITANTI DEL BORGO

Camminando per il borgo è possibile immaginare i personaggi che animavano i suoi vicoli. C’erano i salinari, le loro famiglie e i bambini che giocavano per strada.
Trucolo, l’omino che lavorava lo stagno e abitava all’angolo vicino al teatro, amico di Grazia Deledda, scrittrice e Premio Nobel.
E ancora: le pescivendole nella pescheria della piazzetta delle Erbe, le contadine al mercato che vendevano le uova e la bancarella dell’Adelina, dove si compravano le pere cotte e le fette di zucca al forno.
Personaggi che, con un pizzico di immaginazione, qualche testimonianza e l’app Immagina Cervia, tornano ad abitare nel borgo in compagnia dei turisti.

 

 

IMMAGINA CERVIA

Il racconto della città di Cervia è a portata di smartphone con l’applicazione Immagina Cervia.
L’app guida lungo tre percorsi, attraverso foto storiche, testimonianze audio e letture, nella storia e nella vita dei cervesi.
Con il supporto di smartphone e tablet si può percorrere il quadrilatero o partecipare alle Passeggiate Patrimoniali, iniziativa promossa dall’associazione FESTA e dall’Ecomuseo del Sale e del Mare, con la possibilità di ascoltare racconti e aneddoti direttamente dagli abitanti.

Documenti correlati

Chiudi menu
Informazioni turistiche