Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

A Cervia, un festival per Grazia Deledda

A Cervia, un festival per Grazia Deledda

Un festival dedicato alla scrittrice che ha trascorso tante estati a Cervia

 

 

Villa Grazia Deledda

 

Cervia - Un Festival per Grazia Deledda, locandinaTalk, letture, teatro, musica e gastronomia.

Due giornate con iniziative dedicate al ricordo di Grazia Deledda e una maratona letteraria tra le opere della scrittrice.

La scrittrice trascorse a Cervia molte stagioni, particolarmente affezionata alla città, acquistò una villa che divenne la sua seconda casa.
Nel 1927, l'anno dopo il Nobel, ottenne la cittadinanza onoraria a Cervia.

Sabato 13 maggio

ore 15.30

Apre "Il Giardino di Grazia"

Profumi di rose, rosmarino e mirto
Mostre di foto e di quadri


 ore 16.00

Grazia Deledda, una ribelle nel paese del vento

Colloquio e letture con le scrittrici Rossana Dedola, Cristina Marconi e Grazia Verasani.
Coordina la studiosa Elena Gagliardi.
Reading dell'attrice Lelia Serra.

Grazia Deledda e Trucolo

Laboratorio didattico sullo stagnino cervese, reso immortale dalle novelle della scrittrice.


 ore 18.30

A Cervia un festival per Grazia Deledda, programma 2023

Omaggio in musica del Trio Concerto 900

Emanuela Grassetto (violino), Gabriele Zoffoli (violoncello), Fabrizio Flisi (tastiera)

A cena con Grazia

Aperitivo sardo

 

Domenica 14 maggio

ore 9.30

Riapre il Giardino di Grazia "Cuore ci vuole, null'altro"

Maratona letteraria deleddiana con la regia dell'attrice Lelia Serra e l'accompagnamento musicale della fisarmonica di Fabrizio Flisi


ore 12.30

Scoprimento della targa storica Villa Caravella

Presenti gli eredi della scrittrice e i sindaci di Cervia Massimo Medri e di Nuoro Andrea Soddu


ore 13.00

Merenda romagnola


ore 14.00

Riprende la maratona letteraria deleddiana

Laboratorio didattico per bambini



ore 15.30

La scrittrice e Trucolo, l'omino dalla goccia di stagno

Spettacolo di Burattini della Compagnia Vladimiro Strinati.
Regia di Danilo Conti. Figure di Margherita Conventi. Scene di Patrizio Dall'Argine

In caso di maltempo, il Festival si terrà nella Biblioteca di Cervia Maria Goia
Via Circonvallazione E. Sacchetti 111

Con il patrocinio del Comitato Nazionale per le celebrazioni dei 150 anni dalla nascita di Grazia Deledda


 

A Cervia, un Festival per Grazia Deledda, Dedola, Marconi, Verasani

Serviranno cuore e fiato alle lettrici e ai lettori che tesseranno, parola dopo parola, novella dopo novella, una maratona letteraria deleddiana durante la seconda giornata del Festival per Grazia Deledda.
A guidare i maratoneti una frase di ‘Canne al vento’, il romanzo ‘sardo’ più famoso della scrittrice: “Cuore ci vuole, null’altro”.
Ma saranno le novelle deleddiane cervesi ad essere lette ad alta voce per tutta la giornata da una sessantina di partecipanti, tra cui i sindaci di Cervia Massimo Medri e di Nuoro Andrea Soddu, che se la vedranno con “Sotto il pino”, prima di inaugurare una targa storica di fronte alla celebre villetta.

La manifestazione, alla sua prima edizione, si aprirà sabato pomeriggio con una conversazione tra scrittrici dal titolo intrigante: “Grazia Deledda, una ribelle nel paese del vento”.
Ma quanto c’è di vero in questo aggettivo con il quale si vuole ricordare la celebre scrittrice? 
“Grazia Deledda era una ribelle per la sua epoca, ma in maniera molto intelligente, non distruttiva”, risponde lo scrittore Marcello Fois, presidente del Comitato Nazionale per i 150 anni dalla nascita di Deledda che patrocina il Festival. “Il suo aspetto ribelle si sviluppa soprattutto dal punto di vista intellettuale e letterario. La ribellione è stata fondamentale in un settore molto preciso della sua esistenza: la cultura, la creatività”, precisa Fois. “Ma c’è sempre un po' di ambiguità: il metro odierno non serve, non ci aiuta. Inutile farle parlare di tempi e luoghi che non le appartengono. La Deledda ha fatto molto di più di quello che una donna poteva fare ai suoi tempi, ma se poi si cerca la donna moderna in carriera, non è lei”.

La studiosa dei romanzi cervesi della scrittrice e vice presidente dell’Associazione “Grazia Deledda, una Nobel a Cervia”, che organizza il Festival, Elena Gagliardi, spiega la scelta del titolo della conversazione: “abbiamo intitolato così la riflessione che faremo su Grazia Deledda perché, partendo dal suo legame con il "paese del vento" (come appunto la Deledda chiama Cervia nel più famoso dei romanzi cervesi), vogliamo soffermarci sull'aspetto “ribelle” di una scrittrice che sfidò per più motivi regole e convenzioni del tempo, rileggendone non solo l'opera, ma anche la figura e l'esperienza biografica, tentando di gettare su di lei una nuova luce. Nuova luce perché ancora oggi, nonostante sia la prima e finora unica donna italiana ad aver vinto il Nobel per la letteratura, la Deledda non è ancora entrata nel “canone” della letteratura italiana”.

La rilettura di questa grande scrittrice avverrà attraverso il punto di vista di altre tre donne che scrivono: Rossana Dedola, Cristina Marconi, Grazia Verasani. “Ci daranno tre prospettive attraverso cui scoprire una Deledda molto più complessa, anticonformista e moderna di quanto spesso ancora si crede”, commenta Gagliardi.
Altri importanti momenti della manifestazione includono le letture dell’attrice Lelia Serra dal balconcino della villetta (lo stesso da dove la Deledda si affacciava per ammirare il mare), la musica del Trio Concerto ‘900 e lo spettacolo di teatro di figura del burattinaio Vladimiro Strinati con Trucolo, lo stagnino di Cervia a cui la scrittrice si era molto affezionata, trasformato in burattino.

Tra le maratonete, anche la giovane attrice cervese Emma Benini, l’attrice teatrale Paola Contini, la poetessa dialettale Annalisa Teodorani. Ma anche studenti, giornalisti, manager culturali, cantanti, insegnanti e amministratori, tra cui gli assessori alla cultura di Cervia Cesare Zavatta e di Nuoro Salvatore Piccone, le assessore Michela Brunelli, Bianca Maria Manzi, la dirigente Maria Pia Pagliarusco e il presidente del Consiglio comunale di Cervia Gianni Grandu.


 

Luoghi d'autore a Cervia

Il progetto "I luoghi d'Autore di Cervia"

Il progetto I luoghi d'Autore di Cervia è dedicato a valorizzare i luoghi dei grandi personaggi letterari e umanistici che hanno frequentato, ricordato e amato Cervia.

L'itinerario "Luoghi d’Autore"

L’obiettivo è valorizzare la presenza di queste figure, con la creazione di un itinerario culturale, che comprende l’identificazione dei luoghi nel territorio attraverso segni distintivi, e la realizzazione di eventi, iniziative, incontri, dedicati a tenere viva la memoria di tali personaggi.

Programma completo delle iniziative Luoghi d'autore


 

Quando

sabato 13 e domenica 14 maggio 2023

Luogo

Villa Caravella

Cervia - Viale Cristoforo Colombo, 65

Chiudi menu
Informazioni turistiche

www.turismo.comunecervia.it - #VisitCervia - iatcervia@cerviaturismo.it - +39 0544 974400