Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

I Venerdì culturali alla "Casa delle Aie"

I Venerdì culturali alla "Casa delle Aie"

13^ Stagione culturale 2021-2022 nel teatrino della Casa delle Aie. Prima parte

Venerdì culturali alla Casa delle Aie, Casa delle Aie


Ogni venerdì le serate culturali promosse dall’Associazione Culturale Casa delle Aie Cervia propongono momenti di intrattenimento, musica e approfondimento per conoscere e rivivere la tradizione romagnola.

Sono 9 gli appuntamenti della prima parte della stagione 2021-2022 in grado di soddisfare varie esigenze culturali e di svago. 

Un calendario di incontri culturali dal 15 ottobre al 10 di dicembre e con l'appendice di un tradizionale ritrovo conviviale per giovedì 16 dicembre 2021.

Per informazioni e iscrizioni 

Mario Stella 338 3791838


 

15 ottobre

Presentazione del libro di Olindo Guerrini "Sonetti romagnoli" (Longo Editore)

Introduce Paolo Belletti, presidente dell'associazione “Amici di Olindo Guerrini”.
Presentazione di Giuseppe Bellosi.
La pubblicazione, frutto di un lungo lavoro, è uscita con un'edizione commentata a cura del Prof. Renzo Cremante dell'Università di Pavia e con la traduzione dei testi a cura di Giuseppe Bellosi.

22 ottobre

Ileana Montini presenterà il suo libro "La valigia di cuoio. In viaggio tra Novecento e Ventunesimo secolo" (Liberedizioni)

Dialogherà con lei Luana Neri, dell'associazione ABC, Amici della Biblioteca Maria Goia di Cervia. A seguire rassegna di suggestive immagini della Cervia del Novecento tratte dall'archivio dell'autrice.
In apertura e chiusura dell'incontro esecuzione musiche del Novecento a cura d Eugenio Fantini.

29 ottobre

Incontro culturale nell'ambito delle iniziative per il settimo centenario della scomparsa di Dante

Relatori:
Renato Lombardi - Breve inquadramento storico di “Cervia al tempo di Dante”. Le iniziative rievocative dell'estate 2021, con proiezioni di immagini storiche.
Francesca Masi. Le donne nella Divina Commedia.
Gabriele Zelli. Presentazione del libro “I luoghi di Paolo e Francesca nel Forlivese”. Il libro verrà distribuito gratuitamente ai partecipanti.
Presentazione serata a cura della giornalista Ilaria Bedeschi.
Intermezzi musicali d'epoca a cura di Angela Marconi e Annalisa Penso del Gruppo ARS Antiqua.

5 novembre

Zibaldone pandemico 

Cvi che ... ci provano. E vujetar ... aj avliv pruvè

con la compagnia "Cvi de Magazén" di S. Antonio (Ravenna)

12 novembre

Itinerari storico religiosi

a cura di Renato Lombardi, con particolare riferimento alle chiese di Santa Maria del Suffragio, Sant'Antonio di Padova (interessati da restauri) e del Santuario della Madonna del Pino, interessata da modifiche della viabilità, che ne rendano più agevole l'accesso.
Presentazione a cura di Paola Novara della pubblicazione: “ Pieve di Santo Stefano Protomartire in Pisignano 1521-2021: 500 anni della riedificazione. Cenni storici”. La pubblicazione verrà distribuita gratuitamente ai partecipanti.

19 novembre

Consuntivo stagione salinara

Interverranno Oscar Turroni, presidente del Gruppo Culturale Civiltà Salinara, Giuseppe Pomicetti, presidente della Società Parco della Salina di Cervia, Annalisa Canali, direttrice del Museo della Civiltà Salinara. Introduzione e coordinamento serata: Renato Lombardi.
Sulle attività, sulla produzione del sale, sui grandi eventi (da Sapore di Sale al Cammino del sale) e su Museo del sale, Rassegna di straordinarie immagini a cura di Gabriele Bernabini e Marco Zavalloni.

26 novembre

Brisli (Briciole) - Recital di Denis Campidelli 

con il susseguirsi di brevi racconti, poesie, detti ed aneddoti tipicamente romagnoli, scritti e raccontati dagli autori più celebri della terra di Romagna.
Iniziativa in collaborazione con l'Associazione Culturale Tolmino Baldassari.

3 dicembre 

Passatore 50 a cura della Congrega del Passatore

Ricorrono quest'anno i 50 anni dal varo del Passatore, una barca prodotta dal 1971 al 1983 dal Cantiere Nautico Sartini in 136 esemplari, esempio unico della genialità romagnola.
Intermezzi musicali a cura di Gastone Guerrini ed Eugenio Fantini.

10 dicembre 

150° Anniversario della nascita di Grazia Deledda, Premio Nobel per la letteratura e cittadina onoraria di Cervia (1927)

Relatori:
Renato Lombardi. Cervia al tempo di Grazia Deledda.
Elena Gagliardi. Romanzi e Novelle. Le opere cervesi di Grazia Deledda.
Proiezione di suggestive immagini d'epoca.
Intermezzi musicali a cura di Eugenio Fantini.

Collaborazione tecnica alle videoproiezioni di Massimo Evangelisti.

Modalità di accesso

La partecipazione alle serate culturali è libera gratuita. Per l'accesso al teatrino e al ristorante è necessario osservare le normative Anti COVID 19 con green pass e mascherine. 

 

--> Clicca di seguito, alla voce Per saperne di più, per maggiori dettagli sugli incontri in programma

Timetable

Incontri con la cultura e la tradizione


 

Venerdì 15 ottobre
Giuseppe Bellosi presenta il nuovo libro di Olindo Guerrini "Sonetti romagnoli" 

L'iniziativa è organizzata con la collaborazione dell'Associazione Amici di Olindo Guerrini, che ha realizzato nel corso del 2021 l'opera più straordinaria e completa dei “Sonetti Romagnoli” di Olindo Guerrini (Longo Editore).

Dopo l'introduzione di Paolo Belletti, Presidente della citata associazione, sarà Giuseppe Bellosi a presentare il libro.

La pubblicazione, frutto di un lungo lavoro, è uscita con un'edizione commentata a cura del Prof. Renzo Cremante dell'Università di Pavia e con la traduzione dei testi a cura di Giuseppe Bellosi.

Viene così messo a disposizione degli studiosi e di tutti i cultori della poesia dialettale un volume di 884 pagine, in formato 17×24 centimetri, corredato di un ampio commento e di note, con un’appendice di testi editi e inediti non presenti nella prima edizione dei Sonetti Romagnoli del 1920 di Olindo Guerrini (1845-1916), uscita postuma a cura del figlio Guido. Un'edizione di grande merito naturalmente, ma anche priva di due indispensabili strumenti di lettura come la traduzione e il commento. È l'opera di un autore che viene ritenuto il primo protagonista di prestigio della poesia romagnola. Nella nuova edizione dell'opera, di ogni sonetto viene fatta la storia e sono raccolti i riferimenti a luoghi, a persone e fatti. Ogni sonetto ha la sua traduzione e il suo apparato critico e questo ci permette di comprenderli e di leggerli con occhio diverso rispetto al passato. L'opera contiene la traduzione italiana di tutti i testi dialettali, a cura di Giuseppe Bellosi. Nell'iniziativa del 15 ottobre verrà anche brevemente ripercorsa la biografia di Olindo Guerrini, un grande personaggio della cultura a cavallo di Ottocento e Novecento.

I Venerdì Culturali vengono promossi in collaborazione con la gestione del Ristorante Casa delle AIE, che fa capo alla famiglia Battistini e che presenta nel corso delle serate culturali piatti della tradizione gastronomica romagnola. Gli incontri costituiscono l'occasione per rinnovare l'adesione per il 2022 all'Associazione Casa delle AIE, una delle realtà associative del volontariato più rappresentative di Cervia, che basa la sua attività sulle quote versate dai soci.

Giuseppe Bellosi

Giuseppe Bellosi (Fusignano, Ravenna, 1954) si occupa della documentazione e dello studio dei dialetti, della letteratura dialettale e delle tradizioni popolari, in particolare della Romagna. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo Cento anni di poesia dialettale romagnola (con Gianni Quondamatteo, Imola, Galeati, 1976), Romagna civiltà (con G.Quondamatteo, Imola, Galeati, 1977), L’altra lingua. Letteratura dialettale e folklore orale in Italia (con Marcello Savini, Ravenna, Longo, 1980), Vi do la buonasera. Studi sul canto popolare in Romagna: il repertorio lirico (con Tullia Magrini, Bologna, Clueb, 1982), Sotto mentite spoglie. Indovinelli romagnoli del XVIII e XIX secolo (Rimini, Maggioli, 1988), Calendario e folklore in Romagna (con Eraldo Baldini, Ravenna, Il Porto, 1989), Halloween. Nei giorni che i morti ritornano (con E. Baldini, Torino, Einaudi, 2006), Tenebroso Natale. Il lato oscuro della Grande Festa (con E. Baldini, Roma-Bari, Laterza, 2012), Poets from Romagna (Blaenau Ffestiniog, Cinnamon Press, 2013). In collaborazione con Eraldo Baldini ha scritto anche Dante in Romagna (Ed. Ponte Vecchio Cesena, 2020).


 

Venerdì 22 ottobre 
Ileana Montini presenta il suo libro " La valigia di cuoio. In viaggio tra Novecento e Ventunesimo secolo 

Ileana Montini presenterà il suo libro “La valigia di cuoio. In viaggio tra Novecento e Ventunesimo secolo (Libere Edizioni). La serata verrà introdotta da Renato Lombardi. Dialogherà con l'autrice Luana Neri, dell'Associazione ABC (Amici della Biblioteca Maria Goia di Cervia. In apertura e chiusura dell'incontro Eugenio Fantini eseguirà brani musicali scelti del Novecento.
Ulteriore elemento di interesse sarà la proiezione di suggestive ed inedite immagini della Cervia del Novecento, tratte dall'archivio dell'autrice, con la collaborazione tecnica di Massimo Evangelisti.
“La valigia di cuoio” è un libro di narrazione e di ricordi attraverso il Novecento e i primi due decenni del Ventunesimo secolo. Vengono ricostruite le vicende di due cognomi Montini e Pasini uniti nel matrimonio, che hanno segnato il destino dell'autrice. Sullo sfondo la storia della Romagna e del nostro Paese segnati dal Fascismo, dalla Seconda Guerra mondiale, dalla Ricostruzione.
“Bambina viaggiavo con una valigetta di cuoio rigida su è giù per i treni...” Riaffiorano vicende in cui la biografia personale si intreccia con i grandi eventi della storia che portano a profondi mutamenti culturali e sociali. La scuola, l'insegnamento, il Sessantotto, il giornalismo in anni di impegno civile in una realtà che cambia. Un libro di riflessione, interpretazione appassionata e gioiosa, a tratti amara e critica sulla nostra società abituata al soddisfacimento immediato, al veloce consumo, al viaggio inteso come possibilità di accumulare esperienze effimere e passeggere.
Nel libro c'è l'impatto della crisi epocale e drammatica del Coronavirus, che ci costringe a ripensare la nostra vita di relazione, i problemi dei cambiamenti climatici, della violenza, dell'emarginazione, delle ingiustizie. Si palesa quindi l'esigenza di ripensare i nostri valori,di “riprendere una memoria riflessiva”.
Quello che riaffiora nel libro è l'amore per Cervia, per la sua storia,per le sue origini di “città giardino” (legata per ragioni familiari anche alle prime ville), per il suo Centro storico, per le sue saline, le sue pinete e spazi verdi. Ma l'amore per Cervia non impedisce anche di vedere situazioni di degrado come parte delle case dei salinari su cui è urgente intervenire.


 

Venerdì 29 ottobre
Incontro culturale nell'ambito delle iniziative per il settimo centenario della scomparsa di Dante

Nella serata del 29 ottobre introduzione storica di Renato Lombardi su “Cervia al tempo di Dante” e interventi di Francesca Masi su “Le donne nella Divina Commedia” e di Gabriele Zelli su “I luoghi di Paolo e Francesca nel Forlivese”.
Presentazione a cura della giornalista Ilaria Bedeschi, che ripercorrerà nella sua presentazione le tappe salienti delle manifestazioni rievocative di Cervia nel 2021.
Intermezzi musicali medioevali e rinascimentali del Gruppo Ars Antiqua composto da Angela Marconi (liuto), Annalisa Penso (violoncello) e Stefano Franceschelli (percussioni). Videoproiezione di immagini con il supporto tecnico di Massimo Evangelisti.
Desta attesa e interesse l'intervento di Francesca Masi, su un tema che le sta a cuore, per essere stata autrice dei testi e dell'idea progettuale, che Neri Marcorè ha accolto per la realizzazione del suo progetto su antiche donne e canzone contemporanea. Un primo riscontro di questa collaborazione è stato lo spettacolo di Ravenna Festival “Le divine donne di Dante”, presentato in anteprima a Cervia in Piazza Garibaldi il 22 luglio scorso.
Francesca Masi, responsabile Promozione culturale del Comune di Ravenna e del “Coordinamento del Centenario Dantesco", ha dato una collaborazione importante al Comune di Cervia e a “Cervia, la spiaggia ama il libro” ed è stata protagonista il 20 luglio di un incontro culturale dedicato a “I giardini dell'Eden. Dalla selva alla foresta di Dante”. Una narrazione che ha stimolato gli eventi di Cervia città giardino”, la mostra all'aperto degli allestimenti floreali e del verde più grande d'Europa, ispirata nel 2021 a Dante.
Gabriele Zelli, grande protagonista del recupero e della valorizzazione della storia, cultura, beni storici ed ambiente della Romagna, socio dell'Associazione Culturale Casa delle AIE, presenterà un suo libro, realizzato in collaborazione con Marco Viroli, intitolato: “I luoghi di Paolo e Francesca nel Forlivese”.
Uno dei più famosi e celebrati dell'intera Divina Commedia è certamente il canto V, in cui viene descritta la tragica vicenda di Francesca Da Polenta e Paolo Malatesta, entrambi puniti tra i lussuriosi nel secondo cerchio dell'inferno.
Nel comprensorio forlivese che potrebbero aver fatto da scenario al duplice delitto sono: la Rocca di Polenta da cui proveniva la famiglia di Francesca e di cui restano sparute tracce, la Rocca di Giaggiolo, ora sita nel territorio del Comune di Civitella di Romagna, Castelnuovo di Meldola o il Castello di Cusercoli. 
Nella relazione di Renato Lombardi, verranno evidenziati i legami di Cervia con Dante, che ha vissuto nei suoi ultimi anni di vita nella vicina città di Ravenna.
Cervia è ricordata nel XXVII canto dell'Inferno della Divina Commedia. I versi sono riportati in una targa rievocativa collocata nella facciata del Municipio di Cervia in occasione del Seicentesimo anniversario della morte di Dante (settembre 1921): “Ravenna sta come stata è molt'anni: l'aguglia da Polenta la si cova, si che ricopre Cervia coi suoi vanni”.
La pineta di Cervia è la propaggine meridionale della “Divina foresta spessa e viva” celebrata da Dante nel XXVIII Canto del Purgatorio, riferito alla pineta in sul lito di Chiassi (Classe).


  

  Venerdì 5 novembre
Spettacolo “Zibaldone pandemico” presentato dalla compagnia "Cvi de Magazèn"

È in calendario, venerdì 5 novembre 2021 alle ore 21, lo spettacolo con la Compagnia Cvi de Magazèn” di Sant'Antonio (Ravenna), che presenterà Zibaldone Pandemico - Cvi che ... ci provano. E vujetar ... aj avliv Pruvè? (Quelli che ...ci provano. E voi ... volete provare?).
La compagnia si è costituita a S. Antonio di Ravenna nel 1978 ed è nata dalla passione di amici per il teatro e per il dialetto, dando vita in tutti questi anni a molteplici rappresentazioni teatrali.
Gli incontri del Teatrino delle AIE sono, aperti a soci e non soci, con ingresso gratuito, nel rispetto delle normative anticovid e con l'obbligo del green pass.
L'evento si inserisce all'interno delle iniziative finalizzate a valorizzare l’associazionismo che opera nel settore del teatro dialettale. Il recupero e la valorizzazione del dialetto consentono di attingere alle radici storiche della Romagna. Ovviamente, in tempi di Covid e date le caratteristiche del teatrino delle AIE, gli spettacoli non possono essere proposti nella forma tradizionale delle commedie dialettali, ma in forme più ristrette, con meno interpreti e protagonisti.
Sono nove gli appuntamenti culturali settimanali del venerdì della prima parte della stagione 2021-2022, in programma dal 15 ottobre al 10 dicembre 2021, all'insegna della storia, cultura, tradizioni, gastronomia, espressioni artistiche e musica di Cervia e della Romagna. Dopo il tradizionale appuntamento conviviale con cena e musica del 16 dicembre, ci sarà una pausa per le festività natalizie e il calendario degli eventi riprenderà da metà gennaio ad aprile 2022.


  

 Venerdì 12 novembre
Incontro dedicato alle chiese cervesi

Venerdì 12 novembre, la serata dedicata alle chiese cervesi.
L'iniziativa si colloca all'interno degli eventi promossi in occasione della festività del Santo Patrono di Cervia: San Paterniano (13 novembre). Sarà un incontro culturale a più voci. Don Pierre Laurent Cabantous, parroco della Concattedrale S, Maria Assunta di Cervia, farà il punto sui lavori di restauro della chiesa di Santa Maria del Suffragio, che stanno per essere ultimati. Giuseppe Currà, coordinatore del Comitato Amici della chiesa di Sant'Antonio di Padova in Cervia, presenterà i risultati del successo della raccolta fondi per il restauro della settecentesco edificio religioso e farà il punto sullo stato dei lavori di restauro. Gianni Grandu, presidente del Consiglio comunale di Cervia informerà sul progetto dei lavori per modificare il percorso della statale 16 Adriatica in prossimità del Santuario della Madonna del Pino, per rendere più accessibile l'ingresso alla chiesa.
Paola Novara, storica e archeologa, presenterà la pubblicazione da lei curata: “500 ANNIVERSARIO. Pieve di Santo Stefano Protomartire in Pisignano 1521.2021: 500 anni dalla riedificazione. Cenni storici”. L'Assessore alla Cultura del Comune di Cervia, Cesare Zavatta, porterà il saluto dell'Amministrazione Comunale.
A Renato Lombardi spetterà di fare un breve inquadramento storico. È prevista la proiezione di suggestive immagini con il supporto tecnico di Massimo Evangelisti.
La serata è promossa con la collaborazione del Gruppo Fai di Cervia, che ha gestito con successo la giornata FAI di Primavera del 15 maggio 2021, dedicata alla chiesa di Santa Maria del Suffragio. Collaborano inoltre il Comitato Amici della chiesa di Sant'Antonio di Padova in Cervia e l'Associazione Francesca Fontana di Pisignano.
In occasione della serata culturale verrà distribuito gratuitamente ai partecipanti la pubblicazione curata da Paola Novara per i 500 anni della ricostruzione della Pieve di Santo Stefano. Per un inquadramento storico più ampio in ambito romagnolo, della stessa autrice, potrà essere acquistato il libro “Paola Novara. La Romagna delle Pievi (Società Editrice Il Ponte Vecchio di Cesena”.
Sono nove gli appuntamenti culturali settimanali del venerdì della prima parte della stagione 2021-2022 della Casa delle AIE, in programma dal 15 ottobre al 10 dicembre 2021, all'insegna della storia, cultura, tradizioni, gastronomia, espressioni artistiche e musica di Cervia e della Romagna. Dopo il tradizionale appuntamento conviviale con cena e musica del 16 dicembre, ci sarà una pausa per le festività natalizie e il calendario degli eventi riprenderà da metà gennaio ad aprile 2022.


  

 Venerdì 19 novembre
Incontro sulle saline e sulle attività e i grandi eventi legati al sale

Dopo il forte segnale di ripresa dei primi incontri è in programma un nuovo appuntamento ricco di elementi di interesse, per venerdì 19 novembre alle ore 21. Si parlerà di attività e iniziative nel corso del 2021 del Gruppo Culturale Civiltà Salinara, della Società Parco della Salina di Cervia, del Museo del sale, dei grandi eventi legati al sale (a cominciare da Sapore di sale alla Rotta del sale Cervia-Venezia), della tradizionale Camminata per la consegna del sale al Papa, di scavi archeologici, di ambiente e di produzione del sale.

Presentati e coordinati da Renato Lombardi interverranno:
- Oscar Turroni, per il Gruppo Culturale Civiltà Salinara;
- Giuseppe Pomicetti, per la Società Parco della Salina di Cervia;
- Annalisa Canali, Direttrice del Museo del sale (MUSA);
- Franco Di Ticco, per la Camminata del Sale.

Altro grande elemento di interesse della serata sarà la videoproiezione di suggestive e belle immagini a cura di. Marco Zavalloni (sulla salina di Cervia, sulla Salina Camillone e sull'ambiente delle saline) e di Gabriele Bernabini (in particolare sui grandi eventi del 2021 legati al sale). Sono previste anche proiezione di immagini a supporto degli interventi dei vari relatori, con il supporto tecnico di Massimo Evangelisti.
Le conclusioni della serata culturale saranno affidate al Sindaco di Cervia, Massimo Medri, che partendo dal positivo bilancio del 2021, parlerà delle prospettive future legate anche alle grandi previsioni per un Parco Archeologico, di valore internazionale, dell'Associazione europea delle Città del sale, di come abbinare alla civiltà del sale, turismo, ambiente, economia, storia e tradizioni.
Sono nove gli appuntamenti culturali settimanali del venerdì della prima parte della stagione 2021-2022 della Casa delle AIE, in programma dal 15 ottobre al 10 dicembre 2021, all'insegna della storia, cultura, tradizioni, gastronomia, espressioni artistiche e musica di Cervia e della Romagna. Dopo il tradizionale appuntamento conviviale con cena e musica di giovedì 16 dicembre, ci sarà una pausa per le festività natalizie e il calendario degli eventi riprenderà da metà gennaio ad aprile 2022.


  

 Venerdì 26 novembre
Denis Campitelli presenterà lo spettacolo "Brisli" (Briciole)

Proseguono con successo i “Venerdi Culturali della Casa delle AIE”. Venerdì 26 novembre, alle ore 21, nel Teatrino della Casa delle AIE è in programma un nuovo appuntamento.
L’autore e attore cesenate Denis Campitelli presenterà il suo “Brisli” (Briciole) un recital in cui si susseguono brevi racconti, poesie, aneddoti e detti tipicamente romagnoli fra gusto, cibo e miseria, scritti e raccontati dagli autori più celebri della terra di Romagna.
Lo spettacolo è organizzato in collaborazione tra Associazione Culturale Casa delle AIE Cervia e Associazione Culturale Tolmino Baldassari.
Denis Campitelli, formatosi alla bottega teatrale di Franco Mescolini, interprete teatrale, televisivo e cinematografico (fra i suoi lavori più recenti il film “Volevo nascondermi” a fianco di Elio Germano per la regia di Giorgio Diritti e la fiction “Nero a metà” con Claudio Amendola), Campitelli è da sempre appassionato della lingua e della cultura romagnola, a cui ha dedicato molti suoi spettacoli.


 

  Venerdì 3 dicembre
Incontro dedicato a “La grande storia di una piccola barca. Passatore 50”

Proseguono i “Venerdi Culturali della Casa delle AIE”. Il 3 dicembre, alle ore 21, nel Teatrino della Casa delle AIE è in programma un nuovo appuntamento dedicato a “La grande storia di una piccola barca. Passatore 50 (1971-2021)”. L'evento è organizzato dall'Associazione Culturale Casa delle AIE Cervia in collaborazione con la Congrega del Passatore.

Ricorrono quest’anno i 50 anni dal varo del Passatore, una barca prodotta dal 1971 al 1983 dal Cantiere Nautico Sartini di Cervia in 136 esemplari. La barca rappresenta un esempio unico di produzione in serie per un’imbarcazione in legno, solida, ben rifinita ed elegante, ma accessibile a tutti, che costituisce anche un vanto ed un esempio della genialità romagnola. Ad oggi sono oltre 50 le barche ancora naviganti.

Dopo l'introduzione di Renato Lombardi, sarà Giovanni Sartini a ripercorrere, per conto della Congrega del Passatore, le tappe salienti della storia di una “piccola, ma grande barca”, che ha segnato un'epoca, che ha dato prestigio alla cantieristica cervese in ambito nazionale e internazionale e che è strettamente legata a personaggi come Cino Ricci e Uccio Ventimiglia,

Un viaggio nel passato, con parole e immagini in grado di suscitare ricordi ed emozioni, che saranno amplificate dagli intermezzi musicali di Gastone Guerrini e di Eugenio Fantini, con esecuzioni musicali di brani degli anni Settanta e Ottanta dedicati al mare La videoproiezione si avvarrà del supporto tecnico di Massimo Evangelisti.

Il grande evento del Cinquantesimo del Passatore è stato festeggiato con una manifestazione che si è svolta a Cervia dal 17 al 26 settembre. Una mostra esposta nel Magazzino del sale Torre, ha raccontato la storia del Passatore, dalla sua nascita ed è stata arricchita con l'esposizione dei progetti originali del progettista francese Jean Marie Finot, di manufatti, strumenti di lavoro degli artigiani e dei Maestri d’ascia, e di ricordi della marineria cervese e della vita di bordo. Una selezione di questa mostra verrà portata nel teatrino della Casa delle AIE. Il clou della manifestazione si è avuta nel fine settimana, con il Raduno del Passatore e con un ricco programma di eventi tra cui una veleggiata non competitiva, una conferenza rievocativa con la partecipazione di Cino Ricci,uno stand gastronomico con musica.

Il relatore della serata, Giovanni Sartini, che è nipote di Peppino Sartini e figlio di Emilio Sartini, scomparso recentemente, è autore di due libri pubblicati dall'Editore Danilo Montanari di Ravenna, intitolati: “Passatore. Una storia di barche e di uomini” (2003) e “Passatore. Un'altra storia di barche e di uomini” (2013). Ha inoltre collaborato con un capitolo specifico al libro; “La Marineria di Cervia. Gente, barche e attività di un antico borgo di pescatori. A cura di Renato Lombardi” (pubblicato nel 2009 dal Circolo Pescatori di Cervia).


Contatti

Associazione culturale Casa delle Aie

Quando

dal 15 ottobre al 10 dicembre 2021

Orari

ore 21.00

Luogo

Casa delle Aie

Savio di Cervia - Via Aldo Ascione 4

Gratuito

Si

Chiudi menu
Informazioni turistiche

www.turismo.comunecervia.it - #VisitCervia - iatcervia@cerviaturismo.it - +39 0544 974400