Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Le Commercianti

I personaggi indimenticabili di Piazza Pisacane

Il terzo pannello, le commercianti


Il terzo pannello del percorso si trova proprio all'ingresso della piazza principale di Cervia, un luogo appropriato per parlare delle prime commercianti cervesi e delle loro attività che si svolgevano soprattutto in Piazza Pisacane, collocata dietro al palazzo comunale.

 

Un'economia al femminile

 

Nella suggestiva cornice della Piazzetta delle Erbe (Piazza Pisacane) e sotto il portico del Palazzo Comunale, prendevano vita attività commerciali permanenti e temporanee, in gran parte gestite dalle donne cervesi; fruttivendole, commercianti, negozianti erano il cuore pulsante dell’economia del centro storico.

Tra i ‘piazarul’ (i venditori della Piazzetta) ricordiamo tra i tanti personaggi caratteristici “La Battipaia” che vendeva i ‘cuciarul’ (castagne secche), i ‘luven’ (lupini) e i ‘mandaren’ (mandarini) e “La Basagnona”, fruttivendola dalla voce grossa e dal linguaggio colorito. Frutta e verdura fresche arrivavano ogni giorno assieme a erbe, uova e qualche pollo principalmente da Pinarella e anche dalla campagna dell’entroterra, mentre dall’interno della Pescheria riecheggiavano le forti urla dei pescivendoli locali.

Altre attività si affacciavano sulla Piazzetta come il negozio di stoffe, la polleria e la macelleria, fino ad arrivare al portico delle commercianti: “La Zelide” era qui uno dei personaggi più noti, vendeva dolciumi, matite, quaderni, figurine, biglie ed altro ancora, per la gioia di grandi e bambini.

Dalle abili cucitrici, alle venditrici, alle commercianti, le donne erano il cuore pulsante dell’economia di un centro storico fatto di persone e personaggi, punti di riferimento che difficilmente l’epoca moderna saprà ritrovare.

 

Curiosità

 

La Vecchia Pescheria in Piazza Pisacane è stata per lungo tempo sede del Museo Civiltà Salinara e spazio espositivo per mostre. Ora è un luogo suggestivo per un aperitivo o una cena in compagnia che ha mantenuto inalterata la sua struttura, tanto che i tavoli all'interno sono ricavati dagli antichi banchi che si utilizzavano per vendere il pesce.

Sempre all'interno della piazzetta si trova la pietra delle misure, un monolito su cui sono incise le misure utilizzate dalle commercianti a Cervia per svolgere le loro attività.

La piazza è oggi sede di diversi eventi e mercati, alcuni dei quali si estendono in estate anche a Viale Roma, Piazza Garibaldi e Borgomarina.


 

COSA VEDERE NEI DINTORNI

  • Il pannello si affaccia su Piazza Garibaldi, la piazza principale di Cervia e sede del Palazzo Comunale e della Cattedrale. Da qui si vede molto bene la prima fontana simbolo della città, dal design pratico ed elegante.

  • Subito dietro la fontana si può ammirare la facciata della Cattedrale di Santa Maria Assunta, edificio di grande importanza culturale grazie anche alle opere custodite al suo interno. Adiacente si trova il giardino Papa Innocenzo XII, riconoscibile per le coloratissime aiuole frutto del progetto Cervia Città Giardino.

 

Chiudi menu
Informazioni turistiche